Adozione a distanza in Indonesia

Home Chi Siamo Paesi in cui operiamo Asia Indonesia se
PDF Print E-mail

Indonesia

Popolazione
241,9 milioni
58,1 milioni

Aspettativa di vita
Uomini: 67
Donne: 72
Uomini: 77
Donne: 83

Mortalità infantile
36‰
6 ‰

Persone infette dal HIV/AIDS
110.000 (0,5‰)
140.000 (2.4‰)

Persone che hanno accesso all'acqua potabile
78%
100%

Persone che hanno accesso a istallazioni sanitarie adeguate
55%
100%

Alfabetizzazione
Uomini: 93%
Donne: 83%
Uomini: 99%
Donne: 98%

PNL pro capite
$3.500
$27.200

Popolazione al di sotto della soglia di povertà (1$ al giorno)
27%
-

Sources: CIA World Fact Book, 2005,
The State of the World's Children 2005.


Geografia

L'Indonesia è composta da ca. 13.000 isole, che formano un enorme arco lungo l'Equatore tra l'Australia e l'Asia. Le isole costituiscono una barriera naturale che divide l'Oceano Pacifico da quello Indiano.

Tutte le isole maggiori hanno una catena centrale di montagne, con vulcani anche attivi, e pianure ricche e fertili: le principali sono Giava, Borneo (o Kalimantan), Sumatra, Celebes (o Sulawesi) e una parte della Nuova Guinea.

Il clima è tropicale, con una stagione di piogge da novembre ad aprile.


Storia

Quando i Portoghesi arrivarono in Indonesia nel XVI secolo, già da mille anni esisteva una civiltà evoluta. Agli inizi del 1600 gli Olandesi presero il sopravvento e vi instaurarono un governo locale. Nel 1945 Sukarno riuscì a proclamare l'indipendenza della nazione e quattro anni dopo vennero riconosciuti gli Stati Uniti d'Indonesia; da quel momento si fecero frequenti le rivolte di stampo musulmano a cui risposero opposizioni comuniste e filo-olandesi, fino a quando, nel 1971, il potere fu preso dal generale Suharto, che lo conservò fino al 1998.

Tuttora l'influenza politica dell'esercito è un grave problema, mentre hanno sempre più slancio i movimenti separatisti di gruppi etnici locali.

Nel 2002 la parte orientale dell'isola di Timor ha ottenuto l'indipendenza.


Economia

Sono importanti i prodotti forestali, tra cui il tek e il caucciù; l'industria estrattiva è attiva nel settore del petrolio e dello zinco; l'agricoltura produce principalmente riso, palme da olio, caffè e tè.

La burocrazia, la corruzione e il controllo statale dell'economia sono ancora un forte freno all'espansione economica.


Popolazione

È il quinto paese più popoloso del mondo, con una società etnicamente molto variegata. La lingua nazionale, il bahasha, coesiste con almeno altre 250 lingue o dialetti. Persiste tuttora la tendenza, da parte dell'élite politica, a sopprimere le culture locali, il che sta causando notevoli tensioni sociali.

Anche l'ostilità religiosa ed etnica è in forte crescita, con scontri violenti tra la maggioranza musulmana e i cristiani, tra gli indigeni dayak e gli immigrati maduresi, oppure contro i cinesi.

La scuola è obbligatoria nel ciclo elementare, ma nelle zone rurali sono pochi i bambini che riescono a completarla.


Statistiche interne

I bambini registrati ai 508 Centri Compassion del Paese sono 90.934, mentre quelli sostenuti a distanza sono 80.641. I bambini in attesa di un sostenitore sono in totale 10.293. (Dati aggiornati al 30 giugno 2012)


 
I cookie permettono di migliorare la tua navigazione sul sito di Compassion. Utilizzando il sito, accetti l'uso dei cookie in base alle nostre linee guida. Per maggiori informazioni, leggi la informativa estesa.
Accetto i cookie:

EU Cookie Directive Module Information