Home Chi Siamo Paesi in cui operiamo America Latina Honduras
PDF Print E-mail

Honduras

Popolazione
6,9 milioni
58,1 milioni

Aspettativa di vita
Uomini: 65
Donne: 66
Uomini: 77
Donne: 83

Mortalità infantile
29‰
6 ‰

Persone infette dal HIV/AIDS
63.000 (8,6‰)
140.000 (2.4‰)

Persone che hanno accesso all'acqua potabile
88%
100%

Persone che hanno accesso a istallazioni sanitarie adeguate
75%
100%

Alfabetizzazione
Uomini: 76%
Donne: 76%
Uomini: 99%
Donne: 98%

PNL pro capite
$2.800
$27.200

Popolazione al di sotto della soglia di povertà (1$ al giorno)
53%
-

Sources: CIA World Fact Book, 2005,
The State of the World's Children 2005.


Geografia

L'Honduras confina con Guatemala, El Salvador e Nicaragua. Il paese è percorso da due catene di monti, e solo lungo la costa il terreno è pianeggiante.

Il clima varia in base all'altitudine: le regioni più elevate sono le più temperate, mentre quelle costiere hanno un clima tropicale. La stagione secca va da novembre a maggio.

L'uragano Mitch nel 1998 ha causato ingenti danni, specialmente alle infrastrutture e alla rete viaria.


Storia

La civiltà maya fiorì in Honduras secoli prima dell'arrivo di Cristoforo Colombo, nel 1502. Il paese si rese indipendente dalla Spagna nel 1821 e dalla Federazione dell'America Centrale nel 1838. La sua storia è costellata di numerose e frequenti rivoluzioni. Durante una fase di quiete tra il 1955 e il 1957 furono raggiunti importanti progressi sociali, tra cui l'elaborazione di una legge sul lavoro e la nascita dei sindacati, e in effetti il movimento dei lavoratori di questo paese è ancora il più forte in tutto il Centroamerica. Dopo 25 anni di dittatura militare nel 1982 è stato istituito un governo democratico, che ha dovuto fronteggiare redistribuzione della terra, processo di smilitarizzazione e aumento dei salari.


Economia

L'Honduras è primariamente un paese ad economia agricola, ed esporta banane, caffè, legno e zucchero ma dipende ancora prevalentemente dal commercio con gli USA.

Un forte debito estero, la corruzione endemica e l'assenza di una riforma agraria creano una forte sottoccupazione e disoccupazione, frenando lo sviluppo economico.


Popolazione

Circa il 90% della popolazione è mestiza (meticci ispano-amerindi), sfruttata dalla ridotta minoranza bianca che detiene la migliore terra coltivabile, e causa prima delle tensioni sociali. La condizione sociale delle donne è ancora molto bassa.

La maggior parte della popolazione è di religione cattolica.

È uno dei paesi più poveri del Centroamerica: l'87% degli abitanti è costituito da contadini, la denutrizione è molto diffusa e il 50% vive ancora sotto la soglia di povertà.


Statistiche interne

I bambini registrati ai 190 Centri Compassion del Paese sono 42.309, mentre quelli sostenuti a distanza sono 39.605. I bambini in attesa di un sostenitore sono in totale 2.704. (Dati aggiornati al 30 giugno 2012)