Home Chi Siamo Paesi in cui operiamo America Latina Haiti
PDF Print E-mail

Haiti

Popolazione
8,1 milioni
58,1 milioni

Aspettativa di vita
Uomini: 52
Donne: 54
Uomini: 77
Donne: 83

Mortalità infantile
73.4‰
6 ‰

Persone infette dal HIV/AIDS
280.000 (34,6‰)
140.000 (2.4‰)

Persone che hanno accesso all'acqua potabile
46%
100%

Persone che hanno accesso a istallazioni sanitarie adeguate
28%
100%

Alfabetizzazione
Uomini: 55%
Donne: 51%
Uomini: 99%
Donne: 98%

PNL pro capite
$1.500
$27.200

Popolazione al di sotto della soglia di povertà (1$ al giorno)
80%
-

Sources: CIA World Fact Book, 2005,
The State of the World's Children 2005.


Geografia

Haiti occupa la parte occidentale dell'isola di Hispaniola nel Mar dei Caraibi. Sebbene sia situata ai Tropici, Haiti ha un territorio prevalentemente arido perché le montagne bloccano gli umidi venti alisei.

La temperatura media oscilla tra i 21° e i 32° durante tutto l'anno. Circa due terzi del territorio haitiano sono troppo aridi e montagnosi per essere coltivati.


Storia

Cristoforo Colombo sbarcò nell'isola di Hispaniola nel 1492 e la Spagna ne fece subito il centro del suo dominio nelle Indie Occidentali. Presto le popolazioni indigene furono sterminate e dall'Africa si importarono schiavi per ripopolare l'isola, i cui discendenti costituiscono l'attuale popolazione.

Hispaniola rimase sotto la dominazione spagnola per tre secoli, poi fu governata dalla Francia. Nel 1804, in seguito a una rivolta di schiavi, fu dichiarata l'indipendenza e l'isola divenne una repubblica. I due terzi orientali dell'isola si staccarono dal governo di Haiti nel 1844 per costituire la Repubblica Dominicana.

Da allora Haiti ha avuto una storia travagliata. Nel 1991, dopo la deposizione del presidente Duvalier ("Baby Doc"), migliaia di Haitiani furono costretti a cercare asilo negli Stati Uniti. Il governo militare fu abolito nel 1994 dal presidente Aristide, che è stato deposto agli inizi del 2004 dopo violenti scontri civili; tuttora il paese ha un governo provvisorio ed è ancora segnato da elevate tensioni sociali.


Economia

L'attività prevalente è l'agricoltura, incentrata sulla produzione di caffè, seguita da quella del sisal e del cacao. È rilevante l'estrazione della bauxite. La diffusa evasione fiscale e l'instabilità politica scoraggiano gli investimenti esteri e frenano la crescita economica.


Popolazione

Haiti è uno dei Paesi più densamente popolati del mondo e la popolazione è prevalentemente rurale. Una piccola percentuale di haitiani è costituita da mulatti (razza mista afro-caucasica) e i rimanenti abitanti sono di discendenza africana. Sebbene il francese sia la lingua ufficiale di Haiti, la maggior parte degli Haitiani parla creolo, un idioma di derivazione francese. In anni recenti la repressione politica e il collasso dell'economia hanno costretto molte famiglie ad emigrare illegalmente negli Stati Uniti.

La maggior parte della popolazione si dedica all'agricoltura e coltiva piccoli appezzamenti di terra situati attorno alle case.

La casa tipo di un villaggio haitiano è una capanna con le pareti di argilla, il tetto di paglia e il pavimento di terra battuta. L'istruzione elementare è obbligatoria, ma i costi sono ancora elevati, per cui molte famiglie non possono permettersi di mandare i propri figli a scuola.

L'80% della popolazione vive sotto la soglia di povertà.


Statistiche interne

I bambini registrati ai 245 Centri Compassion del Paese sono 70.905, mentre quelli sostenuti a distanza sono 67.959. I bambini in attesa di un sostenitore sono in totale 2.946. (Dati aggiornati al 30 giugno 2012)