Home Chi Siamo Paesi in cui operiamo America Latina Guatemala
PDF Print E-mail

Guatemala

Popolazione
14,6 milioni
58,1 milioni

Aspettativa di vita
Uomini: 64
Donne: 66
Uomini: 77
Donne: 83

Mortalità infantile
36‰
6 ‰

Persone infette dal HIV/AIDS
78.000 (5,3‰)
140.000 (2.4‰)

Persone che hanno accesso all'acqua potabile
92%
100%

Persone che hanno accesso a istallazioni sanitarie adeguate
81%
100%

Alfabetizzazione
Uomini: 22%
Donne: 36%
Uomini: 99%
Donne: 98%

PNL pro capite
$4.200
$27.200

Popolazione al di sotto della soglia di povertà (1$ al giorno)
75%
-

Sources: CIA World Fact Book, 2005,
The State of the World's Children 2005.


Geografia

Montagne e aspri altipiani dominano il paesaggio del Guatemala, il più grande paese dell’America istmica. La pianura del Pacifico è una stretta striscia tra i monti e l’oceano.

La capitale è situata sull’altopiano meridionale, la regione più densamente popolata del Paese. Un terzo della superficie del Guatemala, nella zona a nord, è occupato dalla giungla.


Storia

Il grande impero Maya fiorì in Guatemala per più di mille anni prima della conquista da parte degli Spagnoli, nel 1524. Nel 1821, trecento anni dopo, il Paese ottenne l’indipendenza dalla Spagna. Da allora la politica del Guatemala è stata segnata da continue rivalità e insurrezioni.

Dopo una lunga serie di colpi di stato, governi militari di breve durata e sempre maggiori proteste e ribellioni, negli anni ’60 scoppiò una guerra civile che ha causato più di 100.000 morti.

Nel 1996 è stato siglato un trattato di pace con le varie fazioni guerrigliere, ma il governo deve ancora risolvere seri problemi di corruzione, traffico di droga e riciclaggio di denaro.


Economia

L’agricoltura è il perno dell’economia, basata sulla produzione di caffè, cotone e banane, zucchero. Un sistema finanziario ancora instabile, l’elevata evasione fiscale e la fluttuazione dei prezzi internazionali dei prodotti agricoli limitano ancora lo sviluppo economico.


Popolazione

Più della metà degli abitanti del Guatemala discende dagli Indiani Maya e riflette la cultura dei loro antenati. Il loro standard di vita è molto al di sotto della media nazionale ed hanno un ruolo pressoché nullo nel governo. Per tradizione coltivano piccoli appezzamenti di terra, tentando di trarne cibo a sufficienza per nutrire le loro famiglie. La classe dominante è costituita dai ladinos, meticci che detengono la maggior parte delle terre coltivabili.

Il cibo tipico è rappresentato da frijoles (fagioli neri) e tortillas di granoturco. Benché l’istruzione sia obbligatoria fino ai 13 anni, solo la metà dei bambini frequenta la scuola elementare e non più del 15% quella superiore; il tasso di analfabetismo è il più alto dell’America latina.


Statistiche interne

I bambini registrati ai 172 Centri Compassion del Paese sono 38.156, mentre quelli sostenuti a distanza sono 35.047. I bambini in attesa di un sostenitore sono in totale 3.109. (Dati aggiornati al 30 giugno 2012)