Adozione a distanza in Uganda

Home Chi Siamo Paesi in cui operiamo Africa Uganda se
PDF Print E-mail

Uganda

Mappa Uganda
Popolazione
Bandiera Uganda
27,2 milioni
58,1 milioni

Aspettativa di vita
Uomini: 51
Donne: 52
Uomini: 77
Donne: 83

Mortalità infantile
68‰
6 ‰

Persone infette dal HIV/AIDS
530.000 (19,5‰)
140.000 (2.4‰)

Persone che hanno accesso all'acqua potabile
52%
100%

Persone che hanno accesso a istallazioni sanitarie adeguate
79%
100%

Alfabetizzazione
Uomini: 80%
Donne: 60%
Uomini: 99%
Donne: 98%

PNL pro capite
$1.500
$27.200

Popolazione al di sotto della soglia di povertà (1$ al giorno)
35%
-

Sources: CIA World Fact Book, 2005,
The State of the World's Children 2005.


Geografia

L'Uganda si trova a cavallo dell'Equatore, al centro dell'Africa. La maggior parte del paese è costituita da un altopiano che raggiunge i 2.000 metri, compreso tra i laghi Vittoria (sorgente del Nilo Bianco) e Alberto, e i massicci del Ruwenzori e dell’Elgon.

È una terra ricca di laghi e paludi che ricoprono circa il 18% dell'intera superficie. L'altitudine dell'Uganda modera il clima tropicale.

Le piogge variano notevolmente, ma ci sono due periodi fissi di siccità all'anno: uno da dicembre a febbraio e l'altro in giugno e luglio.


Storia

La regione dei laghi dell’Africa centrale è sempre stata crocevia di invasori Bantu e di stirpi nilotiche; nel XV secolo queste si fusero e diedero origine al regno di Bunyoro. Dal 1896, a seguito di una guerra civile, la maggior parte di quello che è l'Uganda attuale fu posta sotto il protettorato inglese. Nel 1955 cominciarono le riforme costituzionali che portarono l'Uganda all'indipendenza, e nel 1962 la Gran Bretagna accordò un governo autonomo, nell’ambito del Commonwealth. Idi Amin Dada prese il potere con un colpo di stato nel 1971, conquistando un potere assoluto. I suoi otto anni di dittatura sono stati segnati dal declino economico, dalla disintegrazione sociale e da massicce violazioni dei diritti umani. Il regime del generale crollò sotto i colpi della forza di liberazione congiunta di Tanzania e Uganda. Gli anni ’90 hanno visto l’emergere di azioni terroristiche nel nord del paese, ma il governo – pur con forti accuse di corruzione - è tuttora stabile e il potere dell’esercito è stato ridimensionato.


Economia

L’agricoltura è ancora prevalentemente di sussistenza. L’economia si basa sulla coltivazione di cotone, caffè tè e tabacco, sull’allevamento bovino e sull’estrazione di fosfati e tungsteno. Dopo la catastrofe subita negli anni della dittatura, si sta riprendendo grazie ad una corretta politica economica, alla privatizzazione di molte attività e alla diversificazione delle produzioni.


Popolazione

La popolazione dell'Uganda è prevalentemente di origine contadina suddivisa in tre tribù etniche nilotiche e nilo-camitiche.

La densità maggiore è nelle regioni meridionali.

Dagli anni ’80 si è sviluppata notevolmente la grave piaga dell’AIDS, che ha raggiunto proporzioni epidemiche.

La lingua ufficiale è l'inglese, ma sono anche largamente utilizzati lo swahili e il luganda.

L’istruzione scolastica non è obbligatoria e la maggior parte delle scuole applica alte tasse d’iscrizione. Il sistema educativo è ancora molto carente.

Statistiche interne

I bambini registrati ai 288 Centri Compassion del Paese sono 75.141, mentre quelli sostenuti a distanza sono 72.607. I bambini in attesa di un sostenitore sono in totale 2.534. (Dati aggiornati al 30 giugno 2012)


 
I cookie permettono di migliorare la tua navigazione sul sito di Compassion. Utilizzando il sito, accetti l'uso dei cookie in base alle nostre linee guida. Per maggiori informazioni, leggi la informativa estesa.
Accetto i cookie:

EU Cookie Directive Module Information