Sostenitori in viaggio - visitare il bambino in adozione a distanza

 

Home Notizie Sostenitori in viaggio Il viaggio di Silvia

DONAZIONI ONLINE

Dona online

Dona ora online
In caso di emergenze sanitarie, disastri naturali, dona a Compassion a favore dei bambini e delle loro famiglie.
Puoi donare online con carta di credito o utilizzando un bollettino postale o il conto corrente bancario: dona ora

PDF Print E-mail

Il viaggio di Silvia ad Haiti

Come descrivere questo viaggio? Non è facile esprimere in poche parole ciò che ha significato per il mio cuore.

Solo un primo passo fuori dall'aeroporto di Port-Au-Prince, immagini che avevo visto solo in televisione. Strade polverose, percorse da macchine vecchie e polverose. Niente semafori, niente segnali, mentre gruppi di bambini bussavano ai finestrini del nostro pulmino per chiedere cibo e soldi: mi sono sentita così impotente!

 

Ma appena sono entrata in un centro Compassion, che oasi di Luce in un paese così povero! I bambini hanno cantato per noi, ci hanno mostrato quello che imparano e, pieni di amore e gioia ci hanno conquistato! Curiosi di conoscermi, mi toccavano il viso, il naso, i capelli … ero io "diversa", una ragazza bianca in un mare bellissimo di visini neri, con occhi dolci e profondi.

 

Silvia insieme ai bambini del centro Compassion

L'incontro con Verlantzia

E poi ho incontrato lei … la mia cara Verlantzia. L'ho incontrata in un centro Compassion di un villaggio rurale, lontano dalla capitale. Una realtà totalmente diversa dove i bambini non sorridevano come quelli incontrati nel centro precedente: bambini con grande amore nel cuore, ma con occhi spenti e tristi.

 

Ero così impaziente di incontrarla che quando è arrivata nella stanza sono saltata in piedi e corsa verso di lei, senza preoccuparmi di tutto resto! Ci siamo abbracciate tra lacrime e sorrisi: l'amore costruito in cinque anni attraverso le lettere è completamente esploso in quell'abbraccio d'amore. È una ragazza molto timida e ho visto quanto sia difficile per lei mostrare le sue emozioni. Mi sorrideva solo se le sorridevo io per prima, mi abbracciava solo per rispondere ai miei abbracci: probabilmente sono stata una bomba esplosiva per lei!

 

L'abbraccio con Verlantzia, sostegno a distanza

 

Stava vivendo tante emozioni in una sola volta a cui non era abituata, ma ho davvero voluto farle sapere quanto fossi felice di incontrarla e quanto importante fosse per me. Incontrare la sua famiglia e vedere le loro condizioni di vita, ha spezzato il mio cuore. Dopo un sentiero tra i boschi, abbiamo raggiunto una piccola casa di legno: pochi metri quadri per la sua famiglia e i nipotini, senza acqua potabile o elettricità. È stato facile capire perché sorridere potesse essere così difficile per Verlantzia o per i bambini del suo villaggio.

 

Insieme alla famiglia

 

Abbiamo portato dei regali per la famiglia, cibo, doni speciali per la mia Verlantzia e abbiamo pregato insieme. Gli ultimi minuti di quell'incontro mi hanno riempito il cuore: Verlantzia mi stava accompagnando al pulmino, abbiamo camminato abbracciate lungo il sentiero, ha preso la mia mano stringendola nella sua e per la prima volta da quando ci siamo incontrate, ho sentito il suo modo di mostrare il suo amore verso di me per prima, non solo in risposta al mio amore per di lei. Non dimenticherò mai quel momento. Mi sono resa conto che aveva bisogno di più tempo per aprirsi, ma sono felice di sapere che sono stata in grado di realizzare un suo sogno: incontrarci, il suo desiderio più grande!

 

Il giorno dopo, ho vissuto qualcosa che dimenticherò mai. I bambini erano pronti ad aspettarci, un po’ timidi all’inizio, ma pronti a sorriderci e agitare le manine per salutarci. Hanno iniziato a cantare in creolo un brano che tutti noi conoscevamo in italiano: in quel momento ho chiuso gli occhi, era meraviglioso ascoltare le voci dei bambini in quell'angolo di Haiti. Circondata dalle loro voci, ho percepito l’amore di Dio e l’amore di questi piccoli!

 

Silvia al centro Compassion, con mamme e bambini

A scuola di generosità da Séphora

Nell'ultimo centro che abbiamo visitato, ho incontrato una bambina dolcissima di nome Séphora. Durante il viaggio in furgone per raggiungere la sua casa, si è seduta al mio fianco: era la prima volta che viaggiava in un veicolo così, era felice e con i suoi grandi occhi non smetteva di guardarsi attorno. Quando siamo scesi, abbiamo visto che la sua casa si trovava in cima alla collina, su un terreno fornito dal governo alle famiglie rimaste senza abitazione dopo il terremoto del 2010.

 

Séphora ci ha guidato agilmente tra i sentieri polverosi, fino a casa sua: lì ci aspettava sua mamma, molto gentile e dolce verso tutti noi. Mentre tenevo Séphora tra le mie braccia, la mamma ci raccontava che la sua piccola non stava bene, aveva una grave forma di anemia. Non ci potevo credere, era una delle bambine più dolci che avessi mai incontrato, nella sua tranquillità era piena di vita eppure aveva bisogno di continue iniezioni per sopravvivere. È stato un sollievo sapere che Séphora può ricevere cure grazie all'assistenza del centro Compassion.

 

Abbiamo dato loro alcuni sacchi di cibo e una borsa con materiale scolastico e giochi per Séphora.

Quando ha visto i giocattoli, i suoi occhi si sono spalancati, il suo visino e il suo sorriso si sono illuminati. Ed è in quel momento che ci ha insegnato qualcosa di straordinario: è uscita di corsa da casa ed è tornata con la sua amichetta.
Séphora non aveva niente e ciò che ha ricevuto ha voluto condividerlo con la sua amica!

 

Séphora e la sua famiglia

 

Spero che le esperienze che ho vissuto abbiano toccato il tuo cuore. Ci sono ancora tanti bambini in attesa che qualcuno che li incoraggi, qualcuno che li ami. Forse un'altra timida Verlantzia o un'altra dolce Séphora che hanno bisogno del tuo aiuto! Sono una dei tanti traduttori delle lettere dei bambini di Compassion e ogni volta che leggo "Grazie per avermi scelto, per il tuo amore e per il tuo sostegno" mi commuovo! Insieme, cambiamo il mondo … un bambino alla volta!

 

Adozione a distanza, fai la differenza nella vita di un bambino!

Adozione a distanza con Compassion

 
I cookie permettono di migliorare la tua navigazione sul sito di Compassion. Utilizzando il sito, accetti l'uso dei cookie in base alle nostre linee guida. Per maggiori informazioni, leggi la informativa estesa.
Accetto i cookie:

EU Cookie Directive Module Information