Burkina Faso: primo giorno di Abdias al centro Compassion

La registrazione dei bambini al programma di sostegno a distanza è un grande ed emozionante evento, che il piccolo Abdias ricorderà per sempre.

Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


Mentre i primi raggi di sole illuminano la buia stanza di Abdias, questo piccolo di cinque anni inizia a svegliarsi. Fuori dalla porta, i rumori degli animali circondano la sua piccola capanna nel nord-ovest del Burkina Faso.


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


Dopo essersi lavato la faccia con un po’ d’acqua conservata in una tanica di plastica, Abdias beve velocemente un porridge di miglio e sale. Oggi è un giorno speciale e suo papà Marcel lo sta per accompagnare a un appuntamento importante.

Per l’occasione, indossa i suoi abiti migliori: una maglietta arancione e dei pantaloncini verdi, si allaccia le scarpe e segue il papà, lungo la strada che porta alla chiesa locale.


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


“Oggi è un giorno che attendevo da tanto tempo”, racconta papà Marcel. “Finalmente, mio figlio Abdias potrà iscriversi al centro Compassion!”

Abdias non è l’unico bambino a iscriversi. Insieme a lui, altri duecento bambini si stanno avvicinando al centro Compassion, ospitato nella struttura della chiesa.

“Il numero dei bambini che ha bisogno di aiuto aumenta sempre più e i genitori sono felici di poter ricevere un sostegno per i loro figli”, afferma Jean Baptiste, pastore della comunità e responsabile del centro Compassion.


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


Sui volti innocenti dei bambini come Abdias compaiono un po’ di timore, gioia e curiosità. Nessuno di loro ha mai frequentato una scuola o ha mai partecipato a una lezione. Tutto appare inusuale, ma grazie alla presenza degli insegnanti e di tanti bambini, l’ansia scompare presto.


La nascita di un nuovo centro

Per un anno, l’iscrizione dei bambini e l’apertura di nuovi centri Compassion sono state ritardate a causa della pandemia. Eppure, il bisogno di aiuto non è stato sconfitto. Molti bambini del villaggio vivono in povertà.


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


Finalmente, grazie alla collaborazione della chiesa locale e al miglioramento dell’emergenza sanitaria, anche nel villaggio di Abdias è potuto sorgere un nuovo centro per l’infanzia.

“Grazie ai volontari locali, abbiamo costruito un pozzo d’acqua e un impianto di potabilizzazione alimentato a energia solare, tre aule, servizi igienici, una cucina e salette per soddisfare i bisogni dei bambini”, spiega Issaka, responsabile nazionale di Compassion in Burkina Faso.


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


“Sono felice per l’avvio delle attività in questo villaggio e per l’iscrizione dei bambini che vivono in povertà. Sono certo che la presenza del centro farà la differenza nelle loro vite”.


Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza

Gli operatori Compassion, durante il primo giorno al centro, intervistano le famiglie. Vogliono assicurarsi che i bambini possano ricevere l’aiuto di cui hanno bisogno, in base alle loro necessità specifiche. Al tempo stesso, si assicurano che tutti i genitori diano il loro consenso all’iscrizione dei bambini, indipendentemente dalla loro origine religiosa o etnica. Tutti sono benvenuti!


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


Nel frattempo, altri volontari invitano i bambini e i loro genitori ad attendere il loro turno.

Dopo pochi minuti, Abdias sente il suo nome e, insieme al papà, riceve un libretto che riporta le sue informazioni, un codice e la firma del papà.


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


L'ultimo passo è scattare la foto: per molti bambini, che non hanno mai visto una macchina fotografica, è una sensazione strana. Alcuni piccoli sono intimoriti, ma gli operatori li accolgono con amore, offrendo una caramella per calmarli.


La speranza e i sogni di Abdias

Essere registrato al centro Compassion significa che Abdias ha una grande opportunità: frequentare la scuola, ricevere cure mediche e conoscere il suo nuovo sostenitore.

“Voglio diventare un insegnante. Essere qui al centro Compassion è emozionante perché posso giocare con il mio amico e altri bambini”, dice Abdias.

Abdias ha già incontrato un nuovo amico: si chiama George e potrà divertirsi con lui durante le attività del centro. In tutto, sono stati iscritti 248 bambini dai tre ai cinque anni di età.


Burkina Faso: Abdias è iscritto al programma di sostegno a distanza


L’apertura di nuovi centri in Burkina Faso è una benedizione per migliaia di preziosi piccoli provenienti da famiglie vulnerabili. L’amore di Dio e la presenza delle chiese locali aiuterà a mantenere accesa la fiamma della speranza e ad affrontare e sconfiggere la povertà.

“So che il futuro sarà diverso per Abdias, grazie alle opportunità e al supporto che riceverà al centro. Mi mancano le parole per ringraziare Compassion e la chiesa per aver aperto un nuovo centro nel nostro villaggio. Possa Dio provvedere ai loro bisogni e benedire questa opera!” afferma papà Marcel, prima di salutarci.


Sostieni a distanza i nostri bambini

Anche tu puoi iniziare a __sostenere un bambino__ come Abdias, affinché cresca grazie al nostro programma di sostegno a distanza. Potrai prenderti cura della sua vita, del suo benessere fisico, emotivo, scolastico e spirituale.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza.

Sostieni un bambino, ora

Oppure, aiutaci con una donazione. Grazie per il tuo prezioso aiuto!

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2022 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful