Tanzania

A Compassion siamo felici di lavorare a favore dei bambini e fare la differenza nelle comunità più povere dei Paesi in via di sviluppo.

Ognuna di queste nazioni ha la sua storia e la sua cultura e, al tempo stesso, ognuna di esse affronta particolari sfide e problemi. Quindi, mettiti comodo e scopri di più insieme a noi sul Tanzania!

Dati e statistiche

Capitale: Dodoma
Popolazione: 49,63 milioni
Scolarizzazione popolazione adulta: uomini 75,5%, donne 60,8%
Accesso a fonti d’acqua: in città 77,9%, in campagna 44%
Aspettativa di vita: uomini 59 anni, donne 62 anni
Religione: islam 35%, religioni tradizionali 35%, cristianesimo 30%
Mortalità infantile: 4,3% (prima di aver compiuto 1 anno)
Popolazione al di sotto della soglia di povertà: 36%

Compassion in Tanzania

Tanzania, adozione a distanza

Anno inizio programmi: 1999
Bambini nel programma di adozione a distanza: oltre 72.700
Bambini sostenuti dall’Italia: più di 820
Numero di centri per lo sviluppo infantile: 329

4 fatti sul Tanzania

  1. In Tanzania vivono più di 120 gruppi tribali, tra cui i Maasai, il più noto delle tribù del Paese
  2. La Tanzania ospita oltre 500.000 rifugiati, più di qualsiasi altro Paese africano – principalmente dal Burundi e dalla Repubblica Democratica del Congo
  3. Il Kilimanjaro, noto come il “tetto d’Africa” è la montagna più alta del continente e si trova nel nord-est della Tanzania
  4. Oltre il 40% soffre di disturbi della crescita, una condizione spesso irreversibile derivante da malnutrizione cronica durante la prima infanzia

Come si dice? Impara la lingua!

Il kiswahili (detto anche swahili) è la lingua ufficiale in Tanzania, mentre l’inglese è utilizzato nel commercio e nell’istruzione superiore. Nell’isola di Zanzibar la lingua principale è invece l’arabo.

  • Jambo (Ciao)
  • Hujambo? (Come stai?)
  • Sijambo (Io sto bene)
  • Jina langu ni (Il mio nome è)
  • Ahsante (Grazie)
  • Kwa kheri (A presto)
  • Mungu akubariki (Dio ti benedica)

Informazioni utili

La Tanzania è impegnata in campagne di prevenzione contro la diffusione del virus HIV/AIDS e della malaria.

Il tasso di contagio di HIV/AIDS è del 5,6% tra le persone di età compresa tra i 15 e i 49, con 1,4 milioni di persone che ne sono attualmente contagiati. Ogni anno muoiono circa 78.300 persone.

La mortalità infantile è un problema grave: quasi 1 bambino su 23 muore prima di compiere un anno. I tanzaniani hanno anche un tasso di aspettativa di vita molto basso – una media di circa 60 anni.

Il reddito pro capite della Tanzania è uno dei più bassi al mondo. L’agricoltura rappresenta un quarto del PIL nazionale, impiegando l’80% della forza lavoro. Tuttavia, il settore agricolo è in gran parte ostacolato dalle difficili condizioni geografiche e climatiche.

La criminalità e le violenze sono notevolmente aumentate in Tanzania negli ultimi anni, e mentre i tassi di iscrizione alla scuola hanno visto un incremento a partire dal 2000, solo 1 studente su 4 frequenta le scuole superiori.

Raggiunta l’indipendenza dal dominio britannico, i territori di Tanganika e Zanzibar si unirono nel 1964 per formare la Repubblica Unita di Tanzania.

Da umili inizi postcoloniali, la Tanzania iniziò a creare un’identità nazionale sotto la guida di Julius Nyerere e ha goduto di stabilità e pace fin dalla sua formazione – a esclusione di sporadici momenti di scontri interni.

Tuttavia, la Tanzania sta ancora lottando contro difficili situazioni economiche. Solo in anni più recenti, l’economia ha visto una crescita e il governo sta costantemente intraprendendo misure adeguate allo sviluppo del Paese.

La Tanzania vanta è il Paese della vetta più alta dell’Africa (monte Kilimanjaro) e dei laghi più grandi e profondi del continente.

Oltre a un grande altopiano centrale, la Tanzania ha anche pianure costiere a est e ovest e altopiani a nord e sud. L’isola di Zanzibar si trova appena poco distante dalla costa orientale del continente.

Il clima varia da tropicale lungo le coste a temperato sugli altopiani, con frequenti alluvioni nelle regioni centrali durante la stagione delle piogge.

Il clima costiero è in gran parte determinato dai venti monsonici, che portano pioggia due volte l’anno; i mesi da marzo a maggio sono caratterizzati da forti piogge quotidiane, mentre novembre e dicembre sono caratterizzati da pioggie più leggere.

Le regioni interne, aride e montuose, hanno temperature più fredde (in media circa 15 gradi).

Lungo la costa della Tanzania, il riso e le verdure sono alimenti di base, di solito accompagnati da pesce o carne. Nelle regioni interne, i tanzaniani consumano spesso banane verdi cotte, miglio con fagioli e carne.

Con la farina di mais o di miglio si produce una sorta di pasta nota come ugali, consumata con polpette di carne o in brodo.

Rodgers: un bambino che vive in Tanzania

Tanzania, adozione a distanza per Rodgers

Quando Lilian rimase incinta, fu costretta ad abbandonare la scuola: stava per diventare mamma del piccolo Rodgers. Alcuni anni più tardi, quando il bambino aveva 4 anni, iniziò ad avere forti dolori addominali.

Dopo tante visite mediche, finalmente fu scoperta la causa: c’era un problema all’intestino e bisognava intervenire al più presto. Lilian era disperata e impaurita per la salute del suo bambino.

Lilian e Rodgers non erano soli: il personale dal centro Compassion è sempre stato al loro fianco, aiutandoli nelle spese mediche, pregando con loro e confortandoli. Dopo l’operazione, Rodgers è tornato in salute: ha solo bisogno di ricevere check-up annuali ma può frequentare la scuola e il centro Compassion in modo regolare.

“Se non fosse stato per Compassion, mio figlio potrebbe non essere vivo” racconta Lilian. “Sono grata a Dio per quanto abbiamo ricevuto!”

“Ho imparato a leggere e scrivere al centro Compassion. Mi piace molto la mia insegnante, si preoccupa molto per me” racconta Rodgers con un sorriso.

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2018 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 1.8 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful